fbpx
Successo Senza Sforzo

Andrea, ma in che mondo vivi?

Andrea, ma in che mondo vivi?

Tra i messaggi che ricevo ogni giorno, qualche tempo fa, ce n’è stato uno che mi ha colpito molto.

E’ di un’amica che chiamerò Rita per discrezione, che mi scrive:

Ciao Andrea, ti seguo da un pò, sia sulla pagina che sul gruppo UCS, e sono confusa e anche un pò incxxata da alcuni post.

Parli di Successo Senza Sforzo, di leggerezza, di elemento, di unicità. Tutte belle cose, sicuramente. Ma a volte mi chiedo “In che mondo vivi?”.

Sicuramente nel tuo mondo ci sono persone che hanno successo, che forse vivono il loro sogno, che forse hanno la fortuna di fare ciò che gli piace, e che per questo escono di casa la mattina e ci tornano la sera belle leggere, e che magari riescono anche a godersi le vacanze durante l’anno.

Ma fuori da quel mondo ci sono persone che si fanno un mazzo tanto, che non hanno tempo di pensare alla loro unicità e che non si sentono affatto leggere.

Forse quello di cui tu parli è un privilegio di pochi, sicuramente non appartiene a me e a tante altre persone come me che iniziano la mattina correndo per portare I figli all’asilo, entrano al lavoro e sgomitano con il capo e I colleghi, e quando tornano a casa la sera usano le ultime energie per litigare con il marito.

Questa la mia risposta:

“Cara Rita, mi ha colpito molto il tuo messaggio, perchè mi sono rivisto in una parte della mia vita. Ed è grazie o per colpa di quel momento che è nato il programma Successo Senza Sforzo.

Ho molto rispetto delle persone, e di chi come te ogni giorno si trova a fare I conti con I problemi più o meno gravosi del quotidiano.

Perché anche io ad un certo punto della vita mi sono trovato nella frustrazione di chi corre corre corre e non è soddisfatto.

Se ripenso a quel periodo mi vedo come uno che deve spingere un macigno avendone uno legato dietro.

Credevo che l’unico modo di uscire da quella situazione fosse mollare tutto, andarmene su un’isola deserta; ma sapevo di non poterlo fare per le persone che amo.

E intanto una vocina dentro di me continuava a ripetermi: “Perché continuo a fare tanta fatica?”

Poi diverse vicissitudini e alcuni studi mi hanno portato a capire che c’era il modo di fare meno fatica, senza per forza stravolgere tutta la mia vita, senza per forza mandare all’aria tutto.

Il primo passo era conoscermi, conoscere quella parte profonda di me che chiedeva di essere ascoltata, e che una volta consapevolizzata mi avrebbe riportato a me stesso, e mi avrebbe consentito di portare quel me stesso in quello che facevo, creando una direzione nuova per la mia vita, soprattutto scelta da me.

Non ti dico che tutto è cambiato dall’oggi al domani, ma a distanza di qualche anno posso dire che le cose hanno iniziato a scorrere in modo più fluido e più leggero, e piano piano mi sono costruito la vita che mi soddisfa.

Vuol dire che ho smesso di impegnarmi o di lavorare? O che non ho più problemi o che non ho giornate nere? Certo che no. Vuol dire che oggi mi impegno, ma senza sforzo o sacrificio, e che accetto i momenti meno piacevoli come parte del pacchetto.

Grazie ancora del tuo messaggio, spero che continuerai a seguirmi e che Successo Senza Sforzo possa dare anche a te quello che ha dato a me. Con affetto. Andrea”

Grazie ancora a Rita e a tutti voi che ogni giorno mi scrivete e mi seguite per capire sempre meglio il messaggio di Successo Senza Sforzo.

Andrea Favaretto

Tags:

about Andrea Favaretto

Ciao, sono Andrea Favaretto. Sono fondatore dell’Unconventional Coaching School® e del programma Successo Senza Sforzo. Sono passati più di vent’anni da quando ho mosso i primi passi nella formazione, come allievo, come trainer, come coach. L’idea che ognuno di noi possa prendere in mano la propria vita, il proprio tempo, e farne qualcosa che lo appassiona e lo rende felice mi ha sempre guidato nel trovare nuovi strumenti, nuove strade. Ho creato il programma e il corso Successo Senza Sforzo per mettere le persone, nella DIREZIONE giusta per scoprire il PROPRIO modello di successo. A presto! Andrea

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.