fbpx

Corso Master Blaster

CORSO MASTER BLASTER

MASTER BLASTER 2019

ABITUDINI: DA TRAPPOLE A RISORSE QUOTIDIANE

Vuoi diventare padrone delle tue abitudini?

Come potrai sapere o intuire, il nostro cervello funziona per abitudini: alcune ci sono funzionali, altre disfunzionali.

Come diceva William James nel 1890,

“Se i giovani sapessero che prestissimo diventeranno semplici fasci di abitudini, farebbero più attenzione a quello che fanno quando il loro futuro è ancora plasmabile”.

La buona notizia è che grazie ai più recenti studi delle neuroscienze, oggi sappiamo molto di come si formano e di come si possono cambiare le nostre abitudini.

Di conseguenza, anche se non possiamo cambiare il passato, che per definizione è passato e finito, possiamo ancora plasmare il nostro futuro.

Già all’ultima edizione del Corso Successo Senza Sforzo abbiamo aperto questo argomento, che ho deciso di approfondire durante il prossimo Blaster.

Cos’è il Blaster

Il BLASTER è, da quando è nato, il corso che amo di più in assoluto, nato in circostanze particolari ormai 7 anni fa, con attorno un alone di mistero sugli argomenti, gli esercizi e cosa si facesse durante le 4 giornate.

Alla domanda “com’è il BLASTER?” anche io che l’ho creato non sono mai riuscito a dare una spiegazione esaustiva, perché, come si fa a spiegare un’esperienza intensa, profonda e molto personale?

Dire che è il corso che permette di trovare il proprio ELEMENTO è corretto, ma ad oggi un po’ sorpassato, viste le evoluzioni degli ultimi due anni.

Parlare degli argomenti trattati è impossibile perché cambiano ogni anno: il primo anno ricordo che avevamo lavorato sui livelli e le zone d’ombra (sembra un secolo fa).

In più, ognuno lo vive a modo suo e si hanno talmente tante consapevolezze in quei 4 giorni che ti ritrovi veramente immerso in una grande e personale esperienza, impossibile da verbalizzare.

La spiegazione più corretta e più gettonata da parte di chi l’ha frequentato è sempre stata: “Non si può spiegare, lo devi fare, perché IL BLASTER E’ IL BLASTER.” Punto.

Ed è effettivamente così, il Blaster è il Blaster perché é un’esperienza unica. 

E’ il corso che le persone rifrequentano più e più volte, perché, l’intensità è la stessa, ma gli argomenti, le esperienze e le consapevolezze sono sempre diversi.

E’ il corso in cui condivido sempre nuovi studi ed esperimenti, fatti durante l’anno, che fanno crescere ed evolvere sempre un po’ di più.

E soprattutto, è l’unico corso in cui si fa esercizio dalle 8 del mattino alle 23 di sera per 4 giorni.

Capite bene che non è possibile non uscire trasformati.

Dall’ultimo Blaster, ho deciso di fare una cosa nuova:

L’ELEMENTO resta naturalmente l’argomento fulcro ma, grazie agli studi che ho fatto negli ultimi due anni, ho scoperto e ampliato il lavoro su come funziona la mente e come si crea il proprio “senza sforzo”, e per questo ho deciso che ogni volta ci alleneremo su argomenti diversi.

A Gennaio 2018 abbiamo lavorato sulle meta-posizioni e lo stato di alta performance allineati al nostro elemento.

Al prossimo, Gennaio 2019, andremo più alla radice, sviscereremo tutto quello che riguarda le abitudini, e, ti posso assicurare, rimarrai a bocca aperta.

Sì, perché al prossimo Blaster andremo in profondità e impareremo a trasformare le abitudini “trappola” in risorse quotidiane.

Riguardo alle abitudini, ci sono cose che non sappiamo e, peggio ancora, cose che non sappiamo di non sapere, ma che è importantissimo portare alla luce.

Ad esempio che:

  • la nostra identità, le convinzioni che abbiamo e i progetti a cui aspiriamo non sono una nostra scelta ma sono l’effetto di abitudini inconsce cronicizzate.
  • quando sai leggere le tue abitudini capisci perché, tutte le scelte fatte, non potevano andare diversamente (nel bene e nel male)
  • c’è un tempo fisiologico per la formazione di abitudini (e non sono i 21-30 giorni)
  • ci sono abitudini chiave (o critiche) e abitudini secondarie
  • nella maggior parte dei casi non siamo consapevoli delle “abitudini critiche” che abbiamo (e che guidano le nostre scelte) e, se sono improduttive, ci ostacolano anziché guidarci e non ne siamo consapevoli perché
  1. non sappiamo cosa sono
  2. essendo inconsce agiscono senza che noi ce ne accorgiamo.
  • le abitudini sono predittive, cioè possiamo fare, una volta riconosciute una stima di dove ci porteranno e, se non ci piace, cambiarle.

E mi fermo qui per ora….

La figata qual è?

Che una volta preso coscienza delle nostre abitudini, possiamo tenerle se sono allineate al nostro elemento (non importa rinforzarle perché se sono già cronicizzate, funzionano da sole), o trasformarle, e naturalmente in quei 4 giorni ci lavoreremo.

Questo sarà il BLASTER 2019, fossi in te, non me lo perderei 😉.

Andrea Favaretto

ISCRIVITI ALLA MIA NEWSLETTER

Ti aggiorneremo sulle nostre novità e sulle date delle giornate di formazione.

Per completare l’iscrizione alla newsletter, inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica e controlla la tua posta elettronica, ti invieremo un’email per confermare la tua iscrizione.

Inserendo il tuo indirizzo di posta elettronica dichiari di aver letto e di accettare l’informativa privacy.