fbpx
Successo Senza Sforzo

Il tuo più grande patrimonio

Il tuo più grande patrimonio sei TU, e puoi metterlo a frutto!

La passione che hai, le capacità, le competenze, le abilità che hai già e, più di tutto, la tua storia personale, rappresentano il patrimonio di partenza per ottenere risultati senza stress e con maggior soddisfazione.

Magari pensi che la chiave per il benessere (o la ricchezza) risieda nella creazione di qualche misterioso strumento accessibile a pochi e che tu non conosci ancora. Oppure ritieni che il tuo focus dovrebbe essere quello di dedicarti ad attività che ancora non fai.

La verità è che, la vera ricchezza, è già presente nella tua storia personale.
Pensaci bene: il percorso che hai fatto finora nella tua vita personale e professionale non è stato una perdita di tempo.
I tuoi hobby, i tuoi interessi non sono senza significato, sono una miniera d’oro.
Le tue passioni non sono qualcosa da disperdere; sono il carburante migliore che potresti avere.

Sei già stato un leader in qualche circostanza; hai sicuramente esempi di quando hai aiutato qualcuno, di team o organizzazioni che hai creato o hai contribuito a creare attraverso un valore aggiunto.

Devi solo imparare a sfruttare ciò che sei e ridefinirlo al meglio.

Questo è il vero scopo del mio lavoro: lo sviluppo dell’unicità del singolo individuo, l’ELEMENTO che contraddistingue ogni persona, e quindi anche TE.

Io credo che ogni persona sia UNICA nel suo genere e meriti di avere un’idea chiara di cosa sia la propria unicità così da poter creare la propria direzione, decidendo cosa vuole e cosa non vuole nella vita.

Il mio compito è proprio questo: aiutarti a riconoscere e sviluppare il tuo elemento naturale (unicità) così da rendere tutto ciò che fai in linea con ciò che sei, con ciò che ti ispira e che è più naturale per te.

Questo è il punto di partenza del Successo Senza Sforzo, perché quando fai le cose partendo dalle tue caratteristiche non c’è nulla di forzato.

Negli ultimi 4 anni ho cambiato radicalmente la prospettiva del mio lavoro.

La mia ricerca, gli studi, i modelli di riferimento, non si riferiscono più alle performance o al raggiungimento di obiettivi (come focus principale), ma a una più profonda conoscenza dell’essere umano.

Tutto nasce da un periodo di grossa crisi personale, in cui le azioni che facevo e i risultati che ottenevo non mi bastavano più, e non era una questione di fare più azioni o di raggiungere obiettivi più alti, vivevo un profondo senso di insoddisfazione.

Mi sentivo “inscatolato”: facevo le cose come le facevano tutti, dicevo le stesse cose, recitavo lo stesso copione, dovevo avere degli obiettivi, mi ripetevo che era giusto averli, cercavo continuamente metodi e ricette per raggiungere risultati, esattamente come tutte le persone.

Risultati ne avevo, ma non vivevo assolutamente un pieno livello di soddisfazione.

E la cosa assurda è che pensavo fosse normale non viverlo, perché (quello che credevo al tempo e che molte persone continuano a credere) la soddisfazione, la felicità, arrivavano solo dopo il raggiungimento di risultati.

Tutto questo è durato diversi anni, finché, un ragionamento “fuori dal coro” mi ha fatto aprire gli occhi:

“cioè, tu mi stai dicendo che fai le cose come fanno tutti, nello stesso modo, dando per scontato che ciò che proviene dall’esterno (che non ti conosce, non sa chi sei e non sa quali sono le tue caratteristiche peculiari), funzioni anche per te?”

BOOM!

Quella domanda aveva fatto centro.

Come puoi pensare che, qualcosa di esterno, asettico, inflazionato e per nulla personalizzato sulle tue caratteristiche, possa farti avere i risultati che vuoi?
Come puoi pensare di tirare fuori chi sei veramente, la tua unicità, se il presupposto di partenza è che “devo fare come fanno gli altri, solo così otterrò risultati”?
E cosa succederebbe se tutto quello che hai sempre creduto di dover fare/non fare riguardo al successo, non fosse così vero per te?

Mi rendo conto che sono domande scomode, e che le risposte non ti arriveranno subito.

Sono domande che ti invitano a pensare in modo differente dalla massa, fuori dal coro, appunto.

Ma quando ti concedi un po’ di tempo per riflettere, ti renderai conto che le risposte saranno un grande punto di svolta.

Fatica, sforzo, resistenza, blocco, sofferenza, pressione, lentezza… quando hai queste sensazioni significa che non stai vivendo il tuo elemento.

Significa che non stai facendo le cose più in linea con la tua unicità.
Significa che stai permettendo a principi, regole, o convinzioni esterne a te, di guidarti.

Quando vivi il TUO ELEMENTO hai ben chiaro che cosa vuoi e che cosa non vuoi più.
Sai esattamente cosa è in linea con te e cosa non lo è.

Ti impegni a fondo nei rapporti che vivi, nelle cose che fai, senza sofferenza, sforzo o pressione, ma con grande passione, determinazione e leggerezza.

Quando vivi il TUO ELEMENTO, permetti alla TUA UNICITÀ di manifestarsi in ogni cosa che fai.
Hai la chiara, precisa, sensazione di essere TU…e che non hai bisogno di essere nessun altro per essere pienamente soddisfatto.

I risultati? Solo una piacevole conseguenza.

Andrea Favaretto

Tags:

about Andrea Favaretto

Ciao, sono Andrea Favaretto. Sono fondatore dell’Unconventional Coaching School® e del programma Successo Senza Sforzo. Sono passati più di vent’anni da quando ho mosso i primi passi nella formazione, come allievo, come trainer, come coach. L’idea che ognuno di noi possa prendere in mano la propria vita, il proprio tempo, e farne qualcosa che lo appassiona e lo rende felice mi ha sempre guidato nel trovare nuovi strumenti, nuove strade. Ho creato il programma e il corso Successo Senza Sforzo per mettere le persone, nella DIREZIONE giusta per scoprire il PROPRIO modello di successo. A presto! Andrea

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.