fbpx

Mollo tutto e vado a vivere su un’isola deserta (o in cima a una montagna)

Quante volte abbiamo sentito dire o detto noi stessi questa frase.
In quei momenti in cui stavamo vivendo uno stato di stress talmente forte da non vedere altra via d’uscita se non fuggire da tutto e tutti.

Evidentemente pochissimi di noi lo fanno, perché una simile scelta, così estrema, implicherebbe stravolgere completamente la nostra vita, e probabilmente anche quella di altri.

Chi di noi sarebbe disposto a rinunciare alle comodità?
Chi di noi rinuncerebbe alla posizione sociale o lavorativa conquistata?
Chi di noi se la sentirebbe di chiedere alla propria famiglia, ai propri figli, di seguirlo?
Chi di noi se la sentirebbe di lasciarli?

E quindi, dopo aver sognato per qualche istante o più un’isola deserta o il cucuzzolo di una montagna, a seconda dei gusti, torniamo con rassegnazione al nostro stress, come fosse un ineluttabile prezzo da pagare per non rinunciare a tutto il resto; o mollare tutto o vivere nello stress: praticamente senza via d’uscita.

MA è per forza vero?
Deve essere per forza così?

Uno dei principi chiave che la PNL insegna è che ciò che è vero per una persona, un gruppo, o una società, non è altro che una convinzione o un insieme di convinzioni (la famosa mappa per chi ne mastica un po’).
Ma se è una convinzione non è per forza vera in assoluto, lo è per la persona o per le persone fino a quando non vi mettono dubbio, ampliano la prospettiva, e di fatto si danno la possibilità di avere altre convinzioni, magari decise da loro e non da altri.

Tornando quindi alla convinzione che lo stress sia l’inevitabile prezzo da pagare per mantenere la nostra vita, cosa succederebbe se allargassimo la prospettiva e iniziassimo a credere possibile un’alternativa?

Pensate non sia possibile? Fate finta!

Fate finta, per un attimo, che potete liberarvi dallo stress, o almeno da un eccesso di stress.
Fate finta, per un attimo, di non basare il valore di ciò che fate sul livello di sforzo impiegato.
Fate finta, per un attimo, di non misurare il vostro valore sui sacrifici che state facendo.
Fate finta, per un attimo, di possedere la chiave per provare piacere in quello che fate, senza necessariamente stravolgere la vostra vita.
Fate finta, per un attimo, di poter seguire ciò che è in linea con voi e di provare un pieno senso di soddisfazione.
Fate finta, per un attimo, di poter essere felici.

“Eh, Andrea”, mi direte voi, “ma così è una finzione, così è un raccontarsela”.

Certo!
Ma non è forse un raccontarsela anche che non c’è via d’uscita dallo stress, che è impossibile poter seguire la propria direzione, se non per pochi eletti?

Ognuno di noi ha il diritto e la possibilità di vivere secondo la propria unicità, seguendo la parte più profonda di sé, e con pieno senso di soddisfazione.
Certo, questo richiede impegno, ma non è forse più faticoso impegnarsi per vivere una vita sotto stress, secondo convinzioni decise da altri, dalla società, dall’educazione, e quindi da noi stessi?

Vivere senza troppo stress e senza sforzo è possibile, anche senza dover mollare tutto e rifugiarsi in un’isola deserta o in cima ad una montagna.

Ma è possibile a patto che:
1. Ci diamo la possibilità di farlo
2. Ascoltiamo la nostra saggezza interiore, il chi siamo che ci parla

Perché lo sforzo e la fatica vengono dal conflitto tra l’esterno (le regole e le convinzioni che vengono dall’esterno e che abbiamo preso per vere anche per noi), e l’interno (quella vocina interiore, quel grillo parlante, che rappresenta la parte più saggia e profonda di noi).

Quando invece modifichiamo e allineiamo le nostre convinzioni con ciò che vogliamo veramente a livello più profondo, vivere senza sforzo diventa una piacevole conseguenza che produce senso di soddisfazione, sostituendosi allo stress.

Andrea Favaretto

Tags:

about Andrea Favaretto

Ciao, sono Andrea Favaretto. Sono fondatore dell’Unconventional Coaching School® e del programma Successo Senza Sforzo. Sono passati più di vent’anni da quando ho mosso i primi passi nella formazione, come allievo, come trainer, come coach. L’idea che ognuno di noi possa prendere in mano la propria vita, il proprio tempo, e farne qualcosa che lo appassiona e lo rende felice mi ha sempre guidato nel trovare nuovi strumenti, nuove strade. Ho creato il programma e il corso Successo Senza Sforzo per mettere le persone, nella DIREZIONE giusta per scoprire il PROPRIO modello di successo. A presto! Andrea

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.